Giovedi, 28. Agosto 2014.   
 




 
Menu
   

Previsioni Meteo
 
Clear
22 °C
 


 
 
HAK - Webcams
 
 
 

Applicazioni mobile
 
SOON
 
SOON
 

Become a fan on Facebook
 

Piazza della Libertà
 

La Piazza della Libertà conosciuta come piazzetta, in mezzo alla quale si trova una magnifica elee piantata come segno di liberazione dall'occupazione italiana nel 1921 dopo la Prima Guerra Mondiale, è specialmente cara al popolo di Rab (Arbe). E' da sempre il centro della parte superiore della città, spirituale, mite, docile, piena di melanconico patriottismo. Già dai tempi antichi si trova all' incrocio tra la Strada principaleperpendicorale (cardo maximum) e la calledisopra. Nel Medioevo prese il nome di Katurbo o platea di San Tommaso dal nome della chiesa paleocristiana che la chiudeva ad ovest e al cui posto nel XVI sec. fu costruita la chiesa conventuale di Santa Giustina.

Nella parte orientale si trova uno dei numerosi palazzi della famiglia Dominis con lo stemma sopra il portale d' ingresso in stile rinascimentale; nella parte a nord, all'inizio della Strada Superiore, anche se ristrutturato, si trova il Palazzo Galzigna. in stile primo-rinascimentale. Da qualche parte nei dintorni si trovava anche la torre di Santo Stefano, la più alta della città, citata nelle descrizioni della miracolosa difesa della città per intercessione di San Cristoforo, del XI secolo.

Il ceto cittadino di Rab. arricchito grazie all'artigianato e al commercio, ottenne nel 1574 il permesso di costruire qui il convento delle suore benedettine con la chiesa di SantaGiustina, in occasione della battaglia navale di Lepanto vinta contro la flotta turca. Le personalità della Santa Alleanza sono state raffigurate su di unquadro che si trova nel vecchio magnifico altare principale. Essa fu dipinta all'inizio del XVII secolo dal pittore olandese Baldassarre d'Anna, attivo a Venezia e in Dalmazia.

La chiesa è una semplice costruzione ad una navata con il presbiterio rialzato di un gradino. La cantoria nella parte occidentale, che è senza facciata perché si appoggiava al convento, è sorretta da colonne con capitelli protoromanici del XI secolo, probabilmente resti della chiesa precedente di SanTomaso. Nella parete a sud si trova un altare con un quadro ad olio su tela tardorinascimentale di valore che raffigura la morte di San Giuseppe, della fine del XVI o inizio XVII secolo. Vale la pena menzionare anche le tastretombali nella chiesa con stemmi e raffigurazioni simboliche di diversi mestieri.

Il campanile dalle forme semplici di stile barocco, con la cupola a forma di cipolla, è stato costruito nel 1672. Con la chiusura del convento all'inizio del XIX secolo al suo posto venne costruita Villa Antonietta, con uno pseudo stile dalle forme inadeguate.

Informazioni e contatti
  Ente per il turismo della citta di Arbe
TRG MUNICIPIUM ARBA 8
51280 RAB

e-mail: info@rab-visit.com
tel.+385 (0)51 724-064
fax +385 (0)51 725-057
 

I principali eventi

 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 

© 2003 - 2010 Ente per il turismo della citta di Arbe - Administrator: Andriano Barčić